1

schiuma arona

ARONA - 18-09-2019 - In questi giorni

sul Lago Maggiore è stata segnalata la pesenza di schiume biancastre lungo tutto la sponda piemontese. Con una nota sul proprio sito Arpa Piemonte ha fatot chiarezza sulla situazione: "Tale fenomeno - si legge -  compare ciclicamente nei laghi, soprattutto in stagioni caratterizzate da abbondanti piogge e forte vento, e si rileva quasi ogni anno. Si ritiene che questo fenomeno sia di origine naturale e riconducibile a fenomeni di degradazione delle cellule algali che rilascerebbero sostanze con proprietà simili ai tensioattivi dei saponi nonché al dilavamento di sostanze proteiche e lipidiche dovuto alle forti piogge di questi giorni sui suoli.I prodotti di degradazione e dilavamento sarebbero i responsabili della formazione di queste schiume". Lunedì, durante il previsto periodico monitoraggio delle acque di balneazione del lago Maggiore, sono stati operati campionamenti che hanno confermato la presenza di materiale organico in decomposizione (cellule algali e ife fungine).