1

carabinierivercelli
 
CIGLIANO 19-09-2019 I carabinieri della stazione di Cigliano,
 
a seguito di articolate indagini, sono riusciti ad identificare un truffatore che è stato deferito alla Procura della Repubblica di Vercelli. Presso quella stazione carabinieri alcuni giorni fa si era presentata una donna 48 enne, casalinga, originaria della provincia di Napoli ma residente in un Comune vercellese denunciando di essere stata truffata da un corregionale. La stessa raccontava agli inquirenti di aver acquistato in un noto sito di vendita tra privati alcuni sacchi di pellet che apparivano ad un prezzo molto conveniente. Aveva versato 150 euro su una post pay dopo aver colloquiato con il presunto venditore di origine campana, che le aveva dato però una buona impressione. Ciò nonostante, il “combustibile” non era mai arrivato ed i successivi tentativi di contatto telefonico erano andati a vuoto. Alla vittima non era rimasto che denunciare l’accaduto. I carabinieri di Cigliano, sono riusciti ad identificare il truffatore, un 40 enne residente in provincia di Caserta, già noto per vicende simili, che è stato deferito alla Procura di Vercelli per truffa. L’invito che viene rivolto è quello di utilizzare siti e sistemi di pagamento sicuri in grado di rimborsare le vittime da eventuali malfattori, evitando i cd. “specchietti per le allodole” che attirano spesso le vittime proponendo oggetti a prezzi all’apparenza molto convenienti ma che si rivelano sistematicamente delle truffe. In particolare, per quei siti con venditori privati, è opportuno che l’acquisto si concretizzi con soggetti residenti in loco evitando di trasferire somme di denaro ad ignoti che spesso si rivelano malfattori.