1

libri testo

TORINO – 10.12.2019 – Ritirato ma mai speso.

In un periodo in cui le famiglie reclamano aiuti concreti ed economici per crescere i figli, c’è un dato statistico in controtendenza, che fa riflettere. Lo rivela Ires – Istituto di ricerche economico sociali – Piemonte che, analizzando i dati dei percettori dei vari voucher regionali legati alla scuola, dichiara come il 13% delle famiglie che riceve il contributo, in realtà non lo spende. Sui 9.077 nuclei familiari che hanno ottenuto nel 2016/2017, dovendo peraltro compiere una certa procedura comprensiva della certificazione del reddito Isee, il voucher per libri di testo, piano offerta formativa e trasporti, 1.154 (il 12,7%) non ne hanno mai fatto uso. L’importo medio assegnato e non speso è stato di 746 euro. Altre 462 famiglie (5%), l’hanno speso parzialmente, in media 583 euro con un importo residuo di 259 euro. Per cui su 7.320.606 euro stanziati per l’annualità 2016/17, quasi un milione, precisamente 993.945 euro, non è stato speso (13,5%).
Discorso analogo per la borsa “IoStudio” erogata dallo Stato per gli studenti delle superiori: l’11,8% non riscuote il bonifico.