1

preioni alberto sfondo arazzo

VCO-08-08-2020--Il segretario della Lega

Salvini Piemonte, Riccardo Molinari, ha nominato quest’oggi il capogruppo in consiglio regionale Alberto Preioni commissario della Lega per il Vco:  "Con la mia nomina a commissario per il Vco- spiega Preioni- si è raggiunta un’altra tappa in un percorso che ha visto la Lega, con il senatore Enrico Montani e l’europarlamentare Alessandro Panza, offrire le proprie migliori risorse politiche al servizio del nostro territorio. Un’avanzata che viene da lontano e che affonda saldamente le proprie radici in quello spirito autonomista che è da sempre il pensiero fondante della Lega.

Un movimento che grazie alla guida del suo leader Matteo Salvini ha saputo comprendere le necessità del Paese, evolvendosi nell’unico soggetto dell’arco costituzionale capace di guardare concretamente al futuro, a un’idea sovranista e orgogliosamente populista, perché appunto vicina al popolo e alle sue esigenze. Ora la nostra volontà è che Matteo Salvini diventi il nostro premier. Perché ne abbiamo la forza e la maturità. Perché abbiamo figure come quella del nostro segretario Riccardo Molinari, l’uomo che ha fatto raggiungere alla Lega piemontese risultati che fino a qualche anno fa erano inimmaginabili.

Una epocale rivoluzione del buonsenso che non ci fa comunque dimenticare il nostro passato e i suoi valori. In Regione si è appena insediata la commissione consigliare permanente dedicata all’Autonomia, che garantirà al nostro Piemonte competenze più chiare e deleghe più incisive, con l’obiettivo finale di trattenere sui nostri territori i miliardi del residuo fiscale che ogni anno ci vengono razziati da Roma. E nelle scorse settimane il consiglio regionale ha finalmente approvato la legge 59 sui canoni derivanti dalle grandi derivazioni idriche e sulla specificità montana del Vco: un provvedimento che è la plastica applicazione del pensiero federalista e autonomista della Lega, secondo il quale le risorse devono arricchire i territori che le hanno generate in un’ottica di sussidiarietà generale. La scelta del nostro segretario Riccardo Molinari mi onora e mi entusiasma.

Perché tanto abbiamo fatto per il nostro Vco, ma tanto resta ancora da fare. Come già accade in Regione, la Lega deve diventare quella forza di maggioranza relativa che sa parlare con buonsenso a tutte le categorie dei nostri territori, per continuare a rispondere concretamente ai loro problemi e alle loro istanze. Una forza vitale e attrattiva, che vuole attraverso il tesseramento allargare la schiera dei propri sostenitori e che vuole selezionare una generazione di militanti giovani, onesti e con voglia di far bene per affrontare al meglio le prossime sfide elettorali. Quest’anno si voterà a Crevoladossola, Stresa, Baveno, Borgomezzavalle e Belgirate, l’anno prossimo toccherà a Domodossola dove l’imperativo è quello di confermare la Lega primo partito come è già accaduto alle Europee e alle Regionali.

Esperienze di buongoverno, come quella di Paolo Marchioni che speriamo si ricandidi a sindaco di Omegna, che hanno già convinto tanti amministratori locali ad avvicinarsi al nostro movimento. Recentemente è entrato a far parte della Lega il primo cittadino di Bannio Anzino Pierfranco Bondadini, e contiamo già sull'appoggio diretto del presidente e dell’ex presidente della Provincia, Arturo Lincio e Massimo Nobili.

La speranza è che questa dinamica continui anche nel prossimo futuro, ispirata dalla consapevolezza che la Lega fa il meglio per i nostri territori e non dai presagi di qualche sondaggio elettorale come accade per altri partiti ben lieti di imbarcare chiunque. Non mi resta che rivolgere un pensiero che è anche un appello ai nostri ex consiglieri comunali di Verbania. Siamo convinti che quando sarà messa a punto la nostra offerta sanitaria sarà un bene per tutto il Vco, come un bene è stata la legge sui canoni idrici: non c’è stata né ci sarà mai la volontà di discriminare un territorio rispetto ad un altro. Con questo spirito spero possano avviare una serena riflessione che li porti a ritornare nella Lega".