1

wime call1

VERBANIA - 27-10-2020 -- Bravi, interessanti,

originali ma… non adatti alla televisione. Ai giudizi lusinghieri sul piano artistico espresso dal loro giudice Manuel Agnelli e dal suo “consigliere” Gipi (al secolo Gian Alfonso Pacinotti) non è corrisposto quel “sì” che avrebbe proiettato la band verbanese alla finale della trasmissione. Domani sera su Sky inizia l’edizione 2020 di X Factor ma, al talent show musicale i Wime, non ci saranno. La band guidata da David Veronesi e composta da Elisa Lomazzi, Edoardo Sansonne, Roberta Brighi, Giulio Tosatti e Giacomo De Bona è stata eliminata giovedì scorso nella “last call”, la puntata in cui i cinque gruppi musicali che hanno superato le selezioni iniziali si sono trovati a battagliare per i tre posti disponibili ai live. Nel giudizio di Agnelli, capitano della squadra dei gruppi, la formazione verbanese è sicuramente interessante muiscalmente, ma non in possesso di quel carisma e di quella leadership richiesti da una trasmissione televisiva, peraltro concentrata in poche settimane.

Finisce così a un passo dalla fase finale l’avventura dei Wime a X Factor, ma la loro carriera musicale va avanti. Come quella di Roccuzzo. Giuseppe Roccuzzo è l’altro volto che ha portato sul palco del talent show di Sky il Lago Maggiore. Originario della Sicilia, vive e lavora come cameriere a Luino. Anch’egli aveva superato selezioni e boot camp nella categoria degli under uomini, ma il suo giudice Emma Marrone ha fatto scelte diverse.