1

App Store Play Store Huawei Store

volto ganna viaFB

FIANDRE- 19-09-2021-- Il centesimo anniversario nel 2021 del circus della maglia iridata di ciclismo passerà per "l'università delle due ruote" del Belgio. Saranno le mitiche Fiandre di fine settembre a decidere i campioni e campionesse del mondo nelle varie specialità che vestiranno le maglie a cinque colori su sfondo bianco per il prossimo anno.

La prova cronometro individuale di oggi domenica 19 elite maschili (dalle 14.30) apre le competizioni della settimana e prevede un percorso adatto al nostro Filippo Ganna: dislivello sotto il centinaio di metri e 43.3 chilometri di distanza da coprire, partenza Knocche-Heist fino alla pittoresca Bruges. Ma il vero rebus sarà il vento del nord, imprevedibile nelle foreste sul percorso. Ogni atleta potrebbe trovare condizioni differenti quindi.

 

A lanciare la sfida direttamente fra i due superfavoriti, Ganna e Van Aert, è niente meno che la Unione Ciclistica Internazionale: un post social di sabato 18 sul profilo ufficiale della federazione Uci lancia la sfida fra i due supercampioni, dandoli praticamente per favoriti.

Nell'immagine postata, i due si "affrontano" mascherati di ffp2 e portando in dote i propri numeri: Filippo partirebbe favorito a tavolino. Ma molti nelle retrovie, outsiders di razza, possono sfruttare il peso della pressione sui titolati per tentare l'arrembaggio a questo primo appuntamento.

 

Wout Van Aert, grandissimo atleta e osso durissimo per Filippo oggi, rispecchia chiaramente i talenti che si celano in queste terre assai pedalate e arriva da una stagione incredibile, con vittorie al Tour de France (tappa della doppia salita al Ventoux) e al Giro di Gran Bretagna, vittorie proprio in volate estreme contro il campione del mondo in carica Julien Alaphilippe. Van Aert gioca in casa, può essere favorito nel sopportare la tensione del momento, ma il sicuramente generoso popolo delle due ruote del nord saprà sostenere tutti i campioni presenti, Pippo compreso, anch'esso fresco di vittorie olimpiche e in 4 prove crono.

Certamente si apre una nuova settimana sportiva ciclistica che lascerà il segno sull'asfalto e il pavè dei muri delle Fiandre, nonché nei cuori dei tifosi delle corse su strada (e pavè nordico) di mezzo mondo.

Vittorio Manini