1

App Store Play Store Huawei Store

polizia arresto

NOVARA- 31-07-2021-- Un uomo italiano, di 39 anni, libero professionista, con un trascorso turbolento, con la macchina della madre, una Citroen C3 intorno alle ore 13 si è scagliato a velocità sostenuta contro il portone principale del Comune di Novara, in via fratelli Rosselli.

 

Il gesto sarebbe riconducibile ad una vecchia questione legata ad un esercizio commerciale mai aperto, nonché dalla recente condanna ottenuta per dei maltrattamenti effettuati nei confronti dell’ex convivente: "Immediatamente- spiegano dalla Ps- un operatore della Polizia di Stato in servizio presso la locale Prefettura, posta a poche decine di metri di distanza, allertava la sala operativa della Questura. Prontamente intervenivano gli operatori della Squadra Mobile e delle Volanti.

 

Gli agenti intervenuti si trovano davanti ad un uomo evidentemente scosso, agitato, che scagliatosi contro il portone d’ingresso riusciva ad entrare con la vettura all’interno del Comune. Sceso dalla macchina l’uomo si cospargeva il corpo di liquido infiammabile e minacciava di darsi fuoco.

 

La prontezza degli operatori intervenuti e la loro opera di mediazione scongiuravano il gesto estremo che l’uomo minacciava di compiere. Una volta sventato il minacciato gesto che avrebbe portato certamente ad un incendio dei locali comunali, il personale della Polizia di Stato portavano l’uomo in Ospedale per gli accertamenti del caso.

 

L’uomo è stato arrestato dalla Squadra mobile per danneggiamento aggravato in flagranza.